Baci 2019, quali verranno ricordati
Struccarsi prima di andare a letto, perché è una buona abitudine

80 anni di Via col Vento, tutte le curiosità

80 anni di Via col Vento, tutte le curiosità
Condividi:
Punteggio: 0 su 0 voti
-
Redazione InVIPtus

invpt_button (1)

Sono passati 80 anni da quello storico "Domani è un altro giorno" eppure Via Col Vento resta attuale per diversi motivi. Leggete le curiosità più interessanti in merito a questa iconica pellicola del cinema.

Addio vecchi set

Nella scena dell'incendio di Atlanta si è deciso di bruciare tanti vecchi set cinematografici tra cui quello di King Kong!

Le comparse non erano abbastanza

La scena della stazione di Atlanta ha quasi 2000 presenze ma più della metà sono manichini! Le comparse erano infatti 850, il regista chiese circa 1000 manichini per riempire la scena e dette indicazioni di muoverli come se fossero vivi.

Un Superman per Rossella

Uno degli spasimanti di Rossella non era altro che Geroge Reeves, il Superman di "Le avventure di Superman" dal 1951 al 1958.

Attori scontenti

Non tutti gli attori erano felici di propri personaggi, Butterfly McQueen odiava la sua Prissy (la domenica di Rossella) perché era un concentrato di cliché.

I personaggi del film

Tutti i personaggi sono ispirati a persone reali della vita dell'autrice del romanzo, Margaret Mitchell.

Una morte "fortunata"

Olivia de Havilland è l'unica attrice del cast a essere ancora viva. Nel 2019 ha infatti festeggiato 103 anni, niente male visto che il suo personaggio fu il primo a morire nel film.

I sequel del film

Via Col Vento ha due seguiti: "Rossella" e "Il mondo di Rhett".

I retroscena sul bacio di Via Col Vento

Clark Gable aveva un'infezione alle gengive molto grave, la sua dentiera emanava una puzza che si sentiva anche a distanza, ecco perché il bacio tra Rossella e Rhett non ebbe nulla di romantico.

via col vento

Il divorzio

Clark Gable accetto il ruolo di Rhett solo per potersi pagare il divorzio e risposarsi.

Il maschilismo di Hollywood

Clark Gable guadagnò 120.000 dollari per 71 giorni di riprese mentre Vivien Leigh solo 25.000 per 125 giorni lavorativi. Clarck Gable, inoltre, voleva abbandonare il suo ruolo quando ha saputo di dover piangere alla notizia dell'aborto di Rossella. Troppo poco virile, avrebbe detto.

La vittoria di Mami

Hattie McDaniel, l'attrice di colore che impersona Mami, vince il primo Oscar come Miglior Attrice Non protagonista, la prima della sua etnia. Purtroppo non potè partecipare alla prima del film a causa delle leggi razziali. Clark Gable voleva disertare anche lui per offrire il suo appoggio morale a Hattie ma l'attrice riuscì a convincerlo.

invpt_button (1)

Go Shopping

}); });