Eliminare 500 calorie al giorno dalla propria dieta è semplicissimo, bastano dei piccoli accorgimenti
Le emoji più utilizzate? Ecco la classifica

Dieta S.D.M. dagli USA il nuovo regime alimentare che ha fatto dimagrire Laura Pausini

Estate, dieta chi non vorrebbe dimagrire? Laura Pausini ha seguito questa dieta e con ottimi risultati. Vi diamo qualche informazione in più; ma vi ricordiamo di consultare sempre il medico.

Dieta S.D.M. dagli USA il nuovo regime alimentare che ha fatto dimagrire Laura Pausini
dieta S.D.M.
Condividi:
Punteggio: 0 su 0 voti
-
Redazione

La dieta S.D.M. è un regime approvato dalla società dietetica medica e sembra sia molto efficace per raggiungere il peso desiderato, attraverso un attento controllo e un apporto quotidiano bilanciato di calorie.

La S.D.M. è la dieta della cantante Laura Pausini

Se volete perdere chili e raggiungere la vostra forma fisica migliore, la S.D.M. è una scelta giusta, regolamentata dalla società dietetica medica e per questo sana ed equilibrata. Nasce negli anni '70, ideata dal docente Blackburn dell'Università di Harvard.

Si tratta di un regime alimentare basato su un giusto apporto di proteine e di verdure e si allontana nettamente dalle diete di Dukan o di Atkins, iperproteiche, sbilanciate e povere di ortaggi.

La dieta S.D.M. si basa su un consumo di proteine che varia da individuo ad individuo, ricco di verdura: la sua caratteristica normo-proteica consente di raggiungere dei notevoli risultati.

È perfetta per voi che desiderate perdere peso in maniera graduale, dai 1,5 ai 2 chili a settimana: la presenza di proteine e verdure fa sì che il corpo vada in una carenza di zuccheri e grassi e quindi prenda i lipidi necessari al fabbisogno quotidiano dall'adipe presente nel corpo stesso.

In questo modo avete la possibilità di raggiungere il vostro obiettivo attraverso una dieta salutare e con un margine di successo dell'80%.

Due tipologie di dieta S.D.M.

Il regime si divide nella versione classica, per voi che dovete perdere molto peso, e in quella mitigata, se il vostro obiettivo è dimagrire dagli 8 ai 10 chili. In entrambe le diete, un pasto è costituito da un alimento prodotto dall'azienda, ricco di aminoacidi.

Mentre nella versione classica dovete mantenere la combinazione tra integratori e cibo, in quella mitigata, un pasto può essere sostituito da un cibo proteico a piacere.

Entrambi i casi sono caratterizzati da tre fasi principali:

- quella di dimagrimento, in cui bisogna seguire rigidamente la dieta, si possono perdere fino ad 8 chili in un mese, alternando gli integratori dell'azienda con verdure come broccoli, cavolo, zucchine, spinaci;

- quella di transizione, in cui vengono inseriti in maniera graduale i carboidrati, ovviamente pesati, ipocalorici e qualitativamente migliori;

- quella di mantenimento che prevede grassi e zuccheri bilanciati e una corretta attività fisica.

Benefici e controindicazioni della dieta S.D.M.

È fondamentale che non sgarriate, anche l'assunzione di una caramella può inficiare tutti i vostri sacrifici.

Inoltre, questo tipo di regime si basa sulla cheto-genesi e permette di bruciare velocemente i lipidi con un buon margine di successo.

L'apporto di verdure e fibre mantiene il corpo in salute, ma tra le controindicazioni più diffuse esistono episodi di diarrea o di stitichezza, a causa della mancanza di grassi che facilitano l'espulsione delle feci.

Inoltre, è una dieta molto costosa, si possono spendere fino a 400 euro al mese.

invpt_button (1)

Go Shopping

}); });