Shopping in viaggio? Ecco i 7 paesi migliori per fare acquisti!
Weekend di solo relax in una delle 8 più belle SPA di lusso

Come diventare una influencer? Ecco i 5 consigli da top player!

Il vostro obiettivo è quello di diventare uno degli influencer più ricercati della rete oppure, molto più semplicemente, volete far conoscere il vostro blog e conquistare nuovi lettori?

Come diventare una influencer? Ecco i 5 consigli da top player!
Condividi:
Punteggio: 0 su 0 voti
-
La Redazione di inVIPtus

Come diventare influencer in Rete? Il lavoro da fare è duro e costante ma l'obiettivo si può raggiungere. Seguite i 5 consigli dei top player più quotati per trasformare i vostri contenuti social in veri e propri tormentoni cattura clic e attira condivisioni!

Come diventare influencer

Siete pronte a scoprire i segreti su come diventare influencer? Eccoli qui...

Più un post è lungo, meglio è!

Anche se può sembrare strano, più un post è lungo e approfondito, più avrà possibilità di ottenere condivisioni. Secondo quanto rivelato da un recente studio effettuato dall'Università della Pennsylvania, i testi lunghi godono di più simpatia tra gli utenti in quanto tendono a impressionarli maggiormente rispetto a quelli brevi.

Il motivo? Semplice: i giornalisti, i blogger professionisti e i copywriter, quando vogliono approfondire un argomento, tendono a scrivere degli articoli più lunghi.

Trasmettete emozioni 

Sì, non è proprio semplice, ma se volete che un vostro contenuto diventi virale, dovrete anche cercare di suscitare nei vostri lettori delle emozioni forti.

Un esempio? Se parlerete di argomenti controversi oppure di un servizio televisivo che ha scatenato un'ondata di rabbia generale, avrete molte più possibilità di essere condivisi, ma attenzione: dovrete anche essere capace di agire da mediatore e di gestire l'ondata di commenti, che potranno essere sia costruttivi sia potenzialmente distruttivi.

Aggiungete un pizzico di passione da vera influencer!

Alcuni blogger, per rendere più professionali i loro testi, utilizzano spesso un tono asettico e impersonale. Volete sapere la verità? A meno che non stiate sponsorizzando un'azienda o un'attività, si tratta di una mossa molto sbagliata da fare, in quanto i testi troppo meccanici tendono a fare pochi clic.

Pertanto via libera alla passione e parlate di quell'argomento con toni entusiastici. Inizialmente potrà sembrarvi ridicolo, ma vedrete che ben presto i vostri sforzi saranno ricambiati, perché catturerete l'interesse di molti curiosi che inizieranno a condividere i contenuti, rendendoli virali!

Un tocco di umorismo non guasta 

Pochi lo sanno, ma il modo più veloce per rendere i propri contenuti social dei tormentoni è quello di presentarli con un titolo divertente oppure con un post ricco di umorismo.

Secondo un altro studio molto interessante, intitolato Dai polli asserviti agli uomini muscolosi, una dose sana di ironia è stata in grado di trasformare delle startup sconosciute in veri successi mondiali.

Attenzione alla qualità

Da ultimo, ma non meno importante, cercate sempre di avere un occhio di riguardo per la qualità: i testi che si rivelano molto utili per la pratica, che sono interessanti o che generano stupore ricevono molti più mi piace e condivisioni rispetto a quelli che, per quanto ben scritti, si rivelano banali, poco utili o, peggio ancora, noiosi.

invpt_button (1)

Go Shopping

}); });