Stop alle bibite gassate: i 5 sintomi che ne stai abusando
Farsi trovare dai recruiter? Non è mai stato così semplice!

Giornata Mondiale degli animali: è ora di dire Basta alle pellicce

Il 4 ottobre di ogni anno si celebra la Giornata mondiale degli animali: una data per riflettere sulle condizioni di vita della fauna in tutto il pianeta. Quale occasione migliore per dire con forza no alle pellicce nella moda?

Giornata Mondiale degli animali: è ora di dire Basta alle pellicce
Condividi:
Punteggio: 0 su 0 voti
-
La Redazione di inVIPtus

Cresce la sensibilità verso il mondo animale

Da anni, ormai, la sensibilità individuale verso le sofferenze inflitte agli animali per profitto commerciale sta crescendo sempre di più. I consumatori si sono fatti maggiormente responsabili nei loro acquisti, anche grazie ad eventi come la Giornata mondiale degli animali. Così le pellicce naturali, un tempo grandi protagoniste dei guardaroba di molte donne, sono state quasi del tutto abolite. Anche la maggior parte degli stilisti ha seguito questa tendenza, rinunciando ad inserire pellicce vere nelle loro collezioni e sostituendole con quelle ecologiche.

Le pellicce ecologiche invece di quelle vere nelle collezioni di moda

Basta guardare le passerelle delle sfilate della stagione autunno inverno 2017-2018. Anche per le grandi firme il pellame più usato è soprattutto ecologico. Da Iceberg a Byblos, da Mila Schön a Fornarina, le più seguite griffe della moda hanno portato nei loro defilé molte pellicce ecologiche declinate in tanti modi. La Giornata mondiale degli animali ha suggerito anche a loro una verità ormai assodata: la pelle sintetica, quando è fatta bene, è confortevole e chic quanto quella vera.

animali

Pelliccia sintetica: un materiale assai duttile

Le nuove fibre sintetiche, con le quali vengono realizzate le pellicce ecologiche, permettono di creare capi di abbigliamento davvero confortevoli. I cappotti maculati dai colori naturali, come quelli di Blugirl; i giubbotti di pelo con tocchi floreali accesi, visti da Armani; i mini coat con imitazione astrakan di Martino Midali; i lunghi gilè colorati, con la pelliccia lavorata insieme a maglia e nastri di raso di Laura Biagiotti, sono la dimostrazione di come si può essere trendy senza usare volpi o lapin, come ci ricorda la Giornata mondiale degli animali.

 

Un capo di abbigliamento alla portata di tutti

Una volta si ricorreva allapelliccia finta solo per questioni economiche, ora non è più così. Grazie anche a manifestazioni come la Giornata mondiale degli animali, l'eco pelliccia è entrata negli outfit di molte donne. D'altronde, con tutti i modelli che ci propongono le case di moda, è possibile trovare quello perfetto per ogni tasca e look, da abbinare al vestito elegante o al semplice jeans, per essere sempre al passo con le ultime tendenze.

invpt_button (1)

Go Shopping

}); });