Le coppie VIP più belle e affascinanti di San Valentino
Sanremo 2018: è partito il Festival di Claudio Baglioni

I rischi di eliminare il glutine per chi non è celiaco

I rischi di eliminare il glutine per chi non è celiaco sono molti. Il glutine è una sostanza proteica presente in diversi cereali come il grano, la segale e l’orzo. È anche impiegata dalle industrie alimentari per legare insieme gli ingredienti, per cui è presente in prodotti industrializzati come sughi, zuppe pronte o cioccolato. È una proteina non fondamentale per l’organismo che può essere tranquillamente eliminata.

I rischi di eliminare il glutine per chi non è celiaco
Condividi:
Punteggio: 0 su 0 voti
-
Redazione

I rischi di eliminare il glutine: ecco cosa succede al nostro corpo

Tuttavia negli ultimi tempi si registra la tendenza a seguire diete fai-da-te che proibiscono il glutine senza una ragione medica specifica. Gli esperti avvertono: sono molti i rischi di eliminare il glutine per chi non è celiaco o non soffre un’intolleranza dimostrata.

I rischi di eliminare il glutine per chi non è celiaco sono stati ultimamente messi in luce da alcuni studi. La conclusione a cui sono arrivati alcuni ricercatori è che un’alimentazione gluten free senza una ragione medica che la giustifichi può compromettere il sistema immunitario e la salute batterica dell’organismo. Secondo vari medici e nutrizionisti è una pessima abitudine alimentare, che sta diventando una moda nei paesi occidentali per motivi dietetici.

I nutrizionisti pensano che una dieta senza glutine per non celiaci può provocare carenze nutrizionali e rischi per la salute, specialmente in età pediatrica. La mancanza di vitamine del gruppo B e di minerali come il ferro, il magnesio e l’acido folico, contenuti negli alimenti con glutine, può causare disfunzioni nel corpo e l’insorgenza di patologie cardiovascolari, sindrome metabolica e osteoporosi. È uno dei principali rischi di eliminare il glutine senza motivo.

L'importanza degli alimenti

I cereali integrali contengono preziosi nutrienti oltre al glutine: sono ricchi di fibre che aiutano il transito intestinale e la corretta evacuazione, facilitando la depurazione del corpo. Una dieta gluten free ingiustificata può implicare anche la perdita di preziose fibre nel regime alimentare. Ciò equivale a meno pulizia intestinale ed a una funzione digestiva più lenta e difficile.

L’eliminazione dei prodotti che contengono glutine e la sostituzione con altri cibi spesso porta le persone a ingerire un eccesso di alimenti ricchi di grassi e di zuccheri per compensare la mancanza di carboidrati. Questi cambiamenti nel regime alimentare non aiutano di certo a dimagrire. Al contrario è molto probabile che si verifichi un aumento del peso corporeo. È una tendenza che può risultare pericolosa nel tempo e che può persino facilitare l’eventuale apparizione di malattie come il diabete.

invpt_button (1)

Go Shopping

}); });