Sei del Capricorno? Tutte le star che sono del tuo stesso segno
Ciglia folte, il trend dell'inverno 2018/2019

Moda e arte, un legame che dura da sempre

Moda ed arte si influenzano a vicenda da sempre. Non è solo la moda guardi all’arte come propria interesse; il rapporto che c'è e sempre più complesso e non ancora concluso.

Moda e arte, un legame che dura da sempre
Condividi:
Punteggio: 0 su 0 voti
-
Redazione InVIPtus

Il legame tra moda e arte è indiscusso, indissolubile e indispensabile ai fini stessi dell'arte. Le passerelle hanno proposto talmente tanti capolavori che esso è tangibile come non mai. Scoprite meglio questo binomio.

Tra moda e arte: apparenza ed essenza

Tutti gli stilisti hanno sete di conoscere il mondo dei colori, del disegno e delle forme. Non sorprende che tutto nasca con la storia dell'arte ed è per questo che in molte collezioni trovate forti attinenze con qualche corrente artistica. Basti pensare a Rosa Genoni che, nel 1907, propose dei modelli ispirati alla Primavera di Botticelli.

Il suo lavoro le valse il Gran Premio della sezione Arte Decorativa dell'Esposizione Internazionale di Milano e mostra come l'arte visiva abbia un peso preponderante nel processo stilistico della moda. Anche Mariano Fortuny propose un progetto similare, concentrandosi unicamente sulla seta e su come riproporre le romantiche onde della pittura.

Il ruolo dell'Italia

Non ci sarebbe nessun legame tra moda e arte senza l'Italia, la patria di capolavori che da sempre è fonte di ispirazione per gli artisti. Il primo ad accorgersi di questo rapporto vicendevole fu Marinetti durante l'epoca del Futurismo. In questa fase storica si assiste a un cambiamento della figura femminile e del suo modo di vestirsi.

Marinetti intravede nella moda una forte corrente espressiva e non sorprende sia stato uno dei ruoli cardine che portò lo stile e la moda del tempo a riempirsi di geometrie e fantasie non convenzionali. In seguito ci furono altri stilisti e artisti che hanno cercato di omaggiare il binomio come Germana Marucelli e Getulio Alviani.

Gli stilisti collezionisti

C'è stato un tempo in cui i collezionisti d'arte acquistavano i pezzi migliori nel campo della pittura e della scultura. Con il susseguirsi degli anni hanno cominciato a farlo anche con gli abiti iconici della storia della moda ma l'evoluzione ha portato velocemente a rendere collezionisti gli stessi stilisti.

Se siete curiosi di sapere chi sono, vi basti sapere che Laura Biagiotti, Giorgio Armani, Gianni Versace e Fendi hanno acquistato moltissime opere con cui arredare le loro ville milionarie.

Lo stesso Versace ha collaborato con diversi artisti, realizzando costumi e scene per il teatro La Scala a Milano. Non sorprende questo attaccamento al mondo dell'arte, inteso come un globo creativo da cui trarre linfa vitale per il proprio lavoro.

invpt_button (1)

Go Shopping

}); });